Cosa sarà mai

Di e con Corinna Grandi
Regia e collaborazione ai testi Carolina De La Calle Casanova
Amici in sala prove Elisa Campoverde, Paola Tintinelli

Co-produzione Elementare Teatro
In collaborazione con Teatro Portland di Trento



Parlare di maternità al giorno d’oggi è difficile. Non tanto perché si voglia rompere un archetipo narrato dai media o perché vi sia stato detto più del tutto, più del necessario, ma perché a nostro avviso rimane pur sempre un tabù con il quale fare i conti. Parlare della figura della mamma oggi è come parlare degli ebrei e non poter essere ironici, del maschilismo senza poter dare la colpa alle donne, dell’infanzia senza poter odiare per davvero il ricatto della tenerezza. Mettiamo una donna sulla trentina, precaria e col dubbio di essere incinta. Solo che lei non è una vittima, non è solo bella e intelligente o fa un lavoro creativo a partita IVA: in Cosa Sarà Mai si apre l’archetipo della mamma oggi per metterlo a confronto con se stesso, con modi di dire e di fare che non calzano più, con sguardi che tutt’ora non s’arrendono al fatto che la figura materna è cambiata, nel bene e nel male.

Corinna Grandi, dopo essersi ampiamente messa alla prova con recitazione, cabaret e clownerie, decide a trentacinque anni di imporsi una sfida coraggiosa: raccontare se stessa in modo profondo e sincero, sempre all’insegna della comicità, ma senza nascondersi dietro maschere e travestimenti, nasi rossi o ruoli stereotipati. Grandi e Casanova parlano di genitorialità senza limitare il discorso alla maternità; riescono con delicatezza e intelligenza a trattare temi quali fertilità, femminilità e sentimenti senza vittimismo o pregiudizio di genere. Corinna Grandi esplica appieno le sue capacità attorali, non solo sostenendo perfetti tempi comici, ma anche creando da subito empatia negli spettatori. Non manca nessuno degli ingredienti che servono per uno spettacolo coinvolgente: umorismo brillante e politicamente scorretto, esecuzione tecnicamente impeccabile e la garanzia di una performance che non è mai uguale a se stessa, dato che l’attrice si concede episodici inserti completamente improvvisati.
Recensione di Chiara Mignemi, Festival IT 2017 Milano

Lo spettacolo è stato ospite del Nolo Fringe Festival di Milano dal 4 al 9 Giugno 2019 arrivando secondo in classifica, il 6 Luglio al Festival A Levar l’ombra da Terra. Il 18 Ottobre potete venire a vederlo presso la Chiesa sconsacrata del Pernone ad Arco all’interno della Rassegna di Teatro Cantiere 26 organizzata da Luca - Art Survival Kit.














Associazione Elementare

Sede legale:
Fraz. Valmorbia 55/56
38060 Vallarsa (TN)
C.F. 94039410223
P.IVA 02326750227

Uffici presso:
Via Vicenza 12
38068 Rovereto (TN)
info@elementareteatro.it

PEC: mail@pec.spazioelementare.it

Privacy e Cookie Policy
Trasparenza

Seguici su: